• TUTTA COLPA DELLA CRISI

    L’allungamento della vita media, la crisi del Sistema Sanitario Nazionale, l’introduzione di ticket spesso molto vicini al prezzo applicato dai privati e tempi d’attesa interminabilmente lunghi sono solo alcuni dei motivi che, sempre più spesso, dirottano i pazienti dalle strutture pubbliche ai centri privati. Peccato che alcuni privati, però, applichino tariffe non esattamente etiche e capiti di pagare una mammografia anche 200 euro (???). Non è di questi centri, però, che vogliamo parlare ma, al contrario, di chi riesce ad assicurare un servizio di qualità, con personale preparato e gentile, macchinari moderni e prezzi onesti e documentati.

    Cosa pensereste, inoltre, se in uno di questi studi privati ci fossero alcuni dei medici dell’ospedale Valdese, eccellenza torinese chiusa inspiegabilmente nonostante una battaglia che ha visto uniti pazienti e personale sanitario?

    Stiamo parlando del Gruppo Examina, un centro medico multispecialistico, fondato da cinque dottori del Valdese, che ha assicura prestazioni in tempi rapidi e, soprattutto, a prezzi più che onesti come il controllo del seno che abbina mammografia, ecografia e visita senologica a 80 euro.

    L’aspetto più sorprendente, che emerge parlando con il dottor Eugenio Zanon, tra i soci di Examina, è l’assoluta normalità di questa operazione: come se far quadrare i conti, assicurare un servizio di qualità e, soprattutto, soddisfare il paziente fosse alla portata di tutti, tutti quelli onesti e con un pizzico di senso pratico, s’intende!